Mediazione

Il processo comunicativo si incentra sulla relazione. I mediatori sono la nostra guida sulla strada della reciproca scoperta, sono coloro che ci aiutano a decifrare i diversi linguaggi, modi di percepire la realtà ma anche coloro che ci introducono a strutture organizzative socio-economiche differenti da quelle cui siamo abituati. Per svolgere il suo compito al meglio, il mediatore culturale deve possedere delle competenze specifiche e approfondite.

Mediazione linguistico-culturale

Le competenze e conoscenze linguistiche sono alla base di una efficace mediazione culturale ma non sono le uniche. Oltre a possedere una buona conoscenza scritta e orale della lingua italiana e della lingua d’origine del migrante, deve conoscere gli usi e i costumi italiani e della società di provenienza dell’individuo, così da poter metter in contatto le parti evitando i conflitti culturali che potrebbero sorgere da incomprensioni. Deve inoltre essere a conoscenza dei servizi offerti dagli enti istituzionali e delle procedure e gli iter burocratici che si devono affrontare per ricevere i visti, i permessi di soggiorno o l’assistenza sanitaria, per poter iscrivere i propri figli a scuola o per richiedere il ricongiungimento familiare. Oltre ad accompagnare e supportare colui che migra nel processo d’integrazione, nell’inserimento sociale e lavorativo, aiutandolo nella redazione del proprio curriculum vitae e orientandolo alle diverse opportunità di lavoro presenti nel territorio il mediatore si rivolge, dialoga e lavora a stretto contatto con le istituzioni, gli enti territoriali e i datori di lavoro. Deve quindi consigliare le strutture amministrative nella creazione degli sportelli per gli immigrati, deve offrire loro una consulenza specifica, reale e comprensiva sulla situazione individuale del soggetto che rappresenta.

Disponiamo di traduttori e mediatori qualificati con competenze economiche, giuridiche, sociologiche e culturali, nel contesto di enti pubblici e privati, istituzioni scolastiche e formative, così come d’imprese.

I nostri mediatori professionisti mettono al servizio delle parti la propria esperienza e la propria sensibilità, avendo come obiettivo la creazione di una piattaforma circolare di dialogo dalla quale partire per comprendersi, conoscersi e, dunque, rispettarsi. Il presupposto è che solo questa sinergia di forze e prospettive può consentire la convivenza pacifica tra esseri umani e la piena realizzazione di ogni individuo nelle sue più intime aspirazioni.